Home » Info » Vino » Carmignano DOCG
GustoToscano.com Vini e grappe
Cerca

Vini e grappe

Carmignano DOCG

(16 agosto 2006)
Printer Friendly Page  Versione stampabile
Send this Story to a Friend  Invia ad un amico
Carmignano DOCG
Il Carmignano è una DOCG prodotta sulle colline della città degli stracci.

Il Carmignano DOCG è prodotto con le uve di una zona geografica molto ristretta, comprendente solamente i comuni di Carmignano e Poggio a Caiano in provincia di Prato sul versante orientale del Montalbano, con una superficie totale a vigneto di meno di 100 ettari. Si ottiene dai vitigni di Sangiovese, Canaiolo nero, Cabernet Franc e Cabernet Sauvignon, Trebbiano toscano, Canaiolo bianco e Malvasia del Chianti con una eventuale aggiunta di uva a bacca rossa della zona, e si presenta con un colore rosso rubino vivace che con l'invecchiamento tende naturalmente al granata.

Al naso, il Carmignano DOCG ha un profumo intenso anche di mammola, che si affina maggiormente con l'invecchiamento; il sapore è asciutto, sapido, pieno armonico, morbido e vellutato. Si presta ottimamente all'abbinamento con arrosti di carni rosse, cacciagione e carne alla griglia, servito a 18-20 gradi di temperatura.

Il disciplinare del Carmignano DOCG

La Denominazione di Origine Controllata e Garantita (DOCG) Carmignano è stata autorizzata con D.P.R. 28 ottobre 1990, successivamente modificato con D.M. 9 luglio 1998.

Il vino Carmignano può essere ottenuto solo da uve coltivate nella zona di produzione prevista dal disciplinare, utilizzando i seguenti vitigni:

Sangiovese: minimo 50%
Canaiolo nero: fino al 20%
Cabernet franc e Cabernet-Sauvignon da soli o congiuntamente: dal 10 al 20%
Trebbiano toscano, Canaiolo bianco e Malvasia del Chianti singolarmente o congiuntamente: fino a un massimo del 10%.

Possono inoltre essere utilizzate per la produzione altre uve a bacca rossa raccomandate o autorizzate per la provincia di Prato fino ad un massimo del 10% del totale. È consentita inoltre l'aggiunta, nel limite massimo del 15%, di vino avente diritto alla denominazione Carmignano di annate diverse da quella indicata in etichetta. La gradazione minima minimo è di 12,5 gradi.

Il vino a denominazione di origine controllata e garantita Carmignano deve avere un invecchiamento minimo di diciotto mesi, tre anni se "Riserva", e passare in botti di rovere o castagno almeno otto mesi per il Carmignano e dodici mesi per il Carmignano Riserva.



Altri articoli
 Vini italiani in Cina: la stampa cinese viene in Italia
 Villa le Maschere ospita il concorso Bere il territorio
 Vino Fai da Te ti spiega come fare il vino
 Vini Buoni d'Italia, ecco tutta la lista
 Vivi la vendemmia in Casentino, a Poggiotondo
 Varvàra Bolgheri Rosso Doc
 12 Ottobre Prima Bevilonga al Castello di Bolgheri
 Morellino di Scansano, successo per Vinellando
 Si prospetta un'ottima annata per i vini toscani
 Grapperie aperte il 5 ottobre 2008
 Rosso di Montalcino Stella Viola di Campalto 2006, ed il Brunello?
 Il Gioco delle Cuvée, i toscani vincono anche negli spumanti
Ricette tipiche toscane
Biscotti di Prato o cantucci Dolci e biscotti
Biscotti di Prato o cantucci
I biscotti di Prato sono noti anche come cantucci o cantuccini, ma nella città toscana famosa nel mondo per la stoffa e gli stracci sono chiamati perlopiù biscotti di Mattonella, dal nome (anzi dal sopranno...

Ricette con il cioccolato
Glassa al cioccolato (1)Creme base
Glassa al cioccolato (1)
Questa è una delle tante versioni della ricetta della glassa al cioccolato, una ricetta di base che assume molte sfumature diverse a seconda dei gusti e dell'uso che se ne deve fare. In questo caso la ricetta ser...