Home » Info » Vino » Chianti DOCG
GustoToscano.com Vini e grappe
Cerca

Vini e grappe

Chianti DOCG

(29 agosto 2006)
Printer Friendly Page  Versione stampabile
Send this Story to a Friend  Invia ad un amico
Chianti DOCG
Il Chianti è senz'altro uno dei più noti e apprezzati vini rossi italiani, conosciuto in tutto il mondo.

Il Chianti DOCG è prodotto in sei province toscane: Siena, Firenze, Arezzo, Pistoia, Pisa e Prato, con le uve di Sangiovese, Canaiolo nero, Trebbiano toscano e Malvasia del Chianti, con una eventuale minima aggiunta di uve di vitigni complementari.

Le caratteristiche peculiari del Chianti sono il colore rubino vivace, tendente al granato con l'invecchiamento; odore intensamente vinoso, anche con profumo di mammola - più spiccato per il Chianti Classico - e con un più pronunciato carattere di finezza nella fase di invecchiamento; sapore armonico, asciutto (con un massimo di 4 g/l di zuccheri riduttori), sapido, leggermente tannico, che si affina col tempo al morbido vellutato.

Il prodotto dell'annata che ha subito il "governo" presenta vivezza e rotondità.

La specificazione aggiuntiva "Classico" è riservata al vino prodotto nella zone di origine a cavallo delle province di Siena e Firensze. È consentito l'uso delle specificazioni geografiche: "Montalbano", "Rufina", "Colli Fiorentini", "Colli Senesi", "Colli Aretini", "Colline Pisane" a condizione che il vino sia ottenuto da uve raccolte e vinificate all'interno dei rispettivi territori.

Gradazione minima: 11,5° per il Chianti, 12° per il Chianti Classico.

Affinamento obbligatorio: quattro mesi per il Chianti, sette mesi per il Chianti Clasico, il Chianti Colli Fiorentini e il Chianti Rufina. Il vino "Chianti", se sottoposto ad un invecchiamento di almeno tre anni e con una gradazione di 12°, ha diritto alla qualifica "riserva". Se accompagnato dalle altre specificazioni aggiuntive, la "riserva" deve avere una gradazione di 12,5°.

Uso: da pasto, se invecchiato da arrosto.

Uve ammesse:
- Sangiovese: dal 75 fino al 100%
- Canaiolo nero: fino al 10%
- Trebbiano toscano e Malvasia del Chianti singolarmente o congiuntamente: fino al 6%
Possono inoltre concorrere alla produzione le uve a bacca rossa dei vitigni raccomandati e/o autorizzati nelle unità amministrative della zona di produzione delle uve di cui al successivo articolo 3 nella misura massima del 15% del totale delle viti.



Altri articoli
 Vini italiani in Cina: la stampa cinese viene in Italia
 Villa le Maschere ospita il concorso Bere il territorio
 Vino Fai da Te ti spiega come fare il vino
 Vini Buoni d'Italia, ecco tutta la lista
 Vivi la vendemmia in Casentino, a Poggiotondo
 Varvàra Bolgheri Rosso Doc
 12 Ottobre Prima Bevilonga al Castello di Bolgheri
 Morellino di Scansano, successo per Vinellando
 Si prospetta un'ottima annata per i vini toscani
 Grapperie aperte il 5 ottobre 2008
 Rosso di Montalcino Stella Viola di Campalto 2006, ed il Brunello?
 Il Gioco delle Cuvée, i toscani vincono anche negli spumanti
Ricette tipiche toscane
Crostini di fegatini di pollo Antipasti
Crostini di fegatini di pollo
I crostini di fegatini di pollo sono un componente classico dell'antipasto toscano, che comprende anche bruschetta con il pomodoro ed i superbi affettati. Non staremo a ripetere che - come per praticamente tutte le altr...

Ricette con il cioccolato
Gelato al cioccolato SlittiDolci e biscotti
Gelato al cioccolato Slitti
Non è difficile trovare ricette per fare in casa un buon gelato al cioccolato, ma a volte - e con il gelato succede spesso... - il diavolo è nei dettagli. Oggi vi proponiamo una ricetta davvero semplice per...