Home » Info » Ristoranti Toscana » Osteria Palle d'Oro a Firenze
GustoToscano.com
Cerca

Ristoranti in Toscana

Osteria Palle d'Oro a Firenze

(01 ottobre 2008)
Printer Friendly Page  Versione stampabile
Send this Story to a Friend  Invia ad un amico
Osteria Palle d''Oro a Firenze

L'antica trattoria Palle d'Oro si trova nel centro pulsante del commercio fiorentino, ovvero in un dedalo di viuzze attiguo al mercato centrale di San Lorenzo.

Sin dal 1860 Palle d'Oro ha servito i fiorentini che si recavano al mercato per gli acquisti, prima come fiaschetteria e poi come osteria, ed anche se ora il mercato è diventato più che altro un ricettacolo di paccottiglia cinese, Palle d'Oro continua a rappresentare un punto fermo per tutti coloro che desiderano mangiar bene spendendo poco.

La prima cosa che colpisce (ma come ci siamo ridotti!) è il sentir parlare fiorentino appena entrati. Quell'accento scanzonato in bocca ai camerieri riesce a convincere anche il più titubante, e si fa presto a farsi coinvolgere dalla gentilezza e disponibilità del personale. Anche in momenti di ressa la cortesia è di casa da Palle d'Oro, senza quelle finte ed affettate maniere purtropo sempre più diffuse nelle località turistiche.

Altro punto a favore è il menu esposto all'esterno del locale, ben leggibile, chiaro e con i prezzi (bassi!) in evidenza. Nessuna sopresa spiacevole alla fine, insomma, come purtroppo capita spesso mangiando in centro a Firenze.

Se poi si vuole risparmiare ulteriormente, invece di mettersi a sedere nelle salette della trattoria si puù tranquillamente trovar posto sugli sgabelli di fronte al bancone, e mangiare un panino con trippa, lampredotto o salumi accompagnato da un bicchiere di vino.

Se si ha un po' più di tempo a disposizione vale però la pena di fermarsi con calma, e provare magari l'antipasto toscano - classico ma abbondante e di buona qualità, servito con un ottimo pane fresco - ed uno dei tanti piatti tutti rigoramente della tradizione.

Davvero molto buono il baccalà alla fiorentina (che è identico a quello alla livornese ad eccezione delle coordinate geografiche alle quali viene cucinato...), mentre la trippa non è di quelle memorabili, anche se è comunque buona. Ma quella si può mangiare eccellente dal trippaio in piazza del Porcellino. Ottimo l'arrosto di maiale, e gli amanti della bistecca alla fiorentina la potranno gustare al meglio senza peraltro farsi venir male al momento di pagare il conto.

Buono anche il vino della casa, ed ampia la scelta dei vini locali in bottiglia, a prezzi ragionevoli.

Se però all'ora di pranzo non è un problema trovare un tavolo libero, cercando magari di arrivare presto, la sera occorre mettere in preventivo una lunga attesa per potersi sedere senza aver prima prenotato, ma in ogni caso vale la pena aspettare.

La spesa può essere ben inferiore ai 10 Euro se si mangia un ottimo ed abbondante panino al banco con un bicchiere di vino ed un caffè, oppure intorno ai 20 Euro sedendosi ai tavoli e mangiando (fin troppo) abbondantemente. Occhio che le porzioni sono davvero abbondanti, ed in molti casi si tratta di piatti che invitano alla scarpetta con l'ottimo pane (l'avevo già detto, ma in un ristorante trovare del pane così buono è davvero una rarità).

Trattoria Palle d'Oro
Via sant'antonino, 43/45r
50123 - Firenze
Tel. 055.288383



Altri articoli
 Tempo di asparagi alla Locanda del Duomo (FE)
 Ristorante Il Posto a Pietrasanta
 Ristorante l'Arsella a Marina di Pisa
 Trattoria da Burde
 Osteria Il Maialetto
 Il miglior ristorante italiano è il Gambero Rosso di San Vincenzo
Ricette tipiche toscane
La ribollita Primi piatti
La ribollita
La ribollita, forse uno dei piatti toscani più conosciuti, è una zuppa a base di pane toscano raffermo, cavolo nero e fagioli cannellini. Il nome stesso di questa zuppa ci fa capire immediatamente che si tr...

Ricette con il cioccolato
Torta di crema di nocciole e cacaoDolci e biscotti
Torta di crema di nocciole e cacao
L'ispirazione per questo dolce ci è arrivada da una splendida e golosissima torta che tanto successo ha portato alla gelateria Il Sorriso di Firenze. Dopo averlo più volte gustato alla fine di un pranzo o ...